21
Febbraio 2020
Benito Pérez Galdós

Tradurre dallo spagnolo, nell'occhio del ciclone: uragano Galdós

Scritto da: Monica Rita Bedana

In Spagna è lo scrittore del momento: ne parla la stampa da settimane, e sulla sua opera e la sua figura hanno aperto uno splendido duello oratorio, alla vecchia maniera letteraria, autori del calibro di Almudena Grandes, Javier Cercas e Antonio Muñoz Molina.
A Lindele, il nuovo seminario di traduzione letteraria nato dalla collaborazione tra l’Università di Salamanca e la casa editrice Lindau, a marzo avremo il privilegio e la fortuna di tradurre e pubblicare un suo inedito, un noir

È lo scrittore più vivo e attuale del panorama letterario in lingua spagnola, pur essendo morto da cento anni esatti.
È Benito Pérez Galdós, modello di europeismo e panispanismo per inclinazione intellettuale, oltre che per impegno politico e sociale.

Il 2020 è il suo anno, e la Spagna gli dedica meritate celebrazioni. Morì nel 1920 e il suo sguardo penetrante attraversò la storia spagnola del XIX secolo, il sessennio rivoluzionario e la proclamazione della Prima Repubblica nel febbraio del 1873. Visse le speranze, lo slancio, l’impegno diretto, ma anche la delusione, il ripiegamento, l’intima amarezza, e non c’è autore contemporaneo spagnolo che non abbia fatto i conti con la sua opera; che lo si ami o lo si biasimi, il suo modo di intendere la scrittura spalanca la porta alla modernità. Dopo Cervantes, nessun altro aveva saputo rispecchiare con altrettanta naturalezza quella storia di «aventuras sin ventura» che è la Storia della gente comune, delle persone.

Ammesso e non concesso che esista un modo di imparare a tradurre, quel modo è esattamente lo stesso con cui si formano gli scrittori per imparare a scrivere: la lettura. Una lettura ossessiva e smaliziata, acerrima, implacabile. La riteniamo scontata per l’italiano, per plasmare il nostro italiano di parlanti ancor prima che di traduttori; la lingua che metteremo al servizio di un testo, di un autore, con l’obiettivo di suscitare nel lettore della lingua d’arrivo le stesse emozioni di chi ha potuto leggere l’opera nella lingua di partenza. 

Per lo spagnolo questa operazione è delicatissima, perché mette in gioco una lingua comune a quasi 600 milioni di parlanti ma declinata in infinite forme di personalità e peculiarità: tante quante sono le identità linguistiche contenute nelle 23 culture nazionali per le quali lo spagnolo è lingua ufficiale. Il traduttore dallo spagnolo del giorno d’oggi non può prescindere dalla conoscenza delle dinamiche dell’evoluzione linguistica contemporanea, perché riguardano in profondità il mondo della letteratura e dell’editoria. 

L’idea da cui nasce Lindele è di condividere questo nuovo approccio alla traduzione letteraria, frutto dell’esperienza metodologica di un’università che fin dal 1218 ha coltivato, protetto e nobilitato il lavoro del traduttore. L’Università di Salamanca fondò inoltre la prima casa editrice di Spagna e una delle più antiche d’Europa. Il rapporto privilegiato e di scambio dinamico con l’editoria continua tuttora, ed è motivo d’orgoglio che in Italia si esprima attraverso la collaborazione con un editore che da trent’anni si dedica con grande serietà alla formazione di figure professionali per il mondo editoriale. La sigla Lindele vuole esprimere proprio la forte connessione tra i saperi legati al mondo del libro e la lingua spagnola: Lindau ed Escuela de Lengua Española o Español como Lengua Extranjera.

A Lindele avremo l’autore spagnolo del momento, Benito Pérez Galdós: un testo inedito e peculiarissimo all’interno della sua produzione letteraria, perché con esso inizia quasi ufficialmente un genere, il noir; diversi registri linguistici con cui misurarci, perché l’opera che tradurremo tocca il reportage giornalistico, la cronaca nera, la narrazione sociale, il ritratto psicologico; la possibilità di tradurre il testo fin dall’inizio a un tavolo comune insieme al docente, in un con-testo che abolisce le barriere di cattedra e permette il confronto diretto e l’esercizio del dubbio in forma guidata; un vero allenamento bilingue e un’immersione reale nelle dinamiche di pubblicazione di un’opera per l’editoria.

Sostituendo la parola originale, educación, vi aspettiamo a Lindele con questa citazione di Galdós: «Como el agua a los campos, es necesaria la traducción a nuestros secos y endurecidos entendimientos».

Hasta pronto!

 

--

Lindele, il seminario di traduzione letteraria dallo spagnolo si terrà a Torino il 13-15 e 27-29 marzo 2020
L'opera tradotta dai corsisti verrà pubblicata da Lindau. 

Info e iscrizioni:  lindau.it/Seminari

 


Lascia un commento

I più letti

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone
2 . 04 . 2019

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone

Dalla postfazione di Andrea Maurizi, traduttore e curatore de Il 210° giorno di Natsume Sōseki.Andrea Maurizi è docente di lingua e letteratura gi...

Scritto da: Redazione

Leggi post
200 anni di Walt Whitman
31 . 05 . 2019

200 anni di Walt Whitman

In occasione dei 200 anni dalla nascita di Walt Whitman (1819-1892), pubblichiamo la prefazione di Roberto Sanesi (1930-2001) alla raccolta di poe...

Scritto da: Redazione

Leggi post
Lindau cerca nuove storie e nuove scritture
15 . 04 . 2019

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture.Insomma, nuovi autori, che sappiano raccontarci il mondo in cui viviamo in un modo che (possibilmente)...

Scritto da: Ezio Quarantelli

Leggi post

Archivio

Febbraio 2023

Dicembre 2022

Dicembre 2022

Novembre 2022

Novembre 2022

Novembre 2022

Ottobre 2022

Ottobre 2022

Ottobre 2022

Giugno 2022

Aprile 2022

Marzo 2022

Marzo 2022

Febbraio 2022

Febbraio 2022

Gennaio 2022

Dicembre 2021

Dicembre 2021

Novembre 2021

Novembre 2021

Ottobre 2021

Ottobre 2021

Settembre 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

Aprile 2019

Aprile 2019

Marzo 2019

Febbraio 2019

Gennaio 2019

Novembre 2018

Ottobre 2018

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Maggio 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Marzo 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Novembre 2017

Novembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Ottobre 2016

Ottobre 2016

Settembre 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Giugno 2016

Maggio 2016

Maggio 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016