9
Dicembre 2021
Adriana Zarri

Diario editoriale #65: grazie Adriana!

Scritto da: Ezio Quarantelli

Come sanno i miei venticinque lettori, questo Diario editoriale registra soprattutto riflessioni su come va il mondo, quello dell’editoria e quello, ben più grande e importante, che ci ospita. Siccome il mondo non va troppo bene (neppure quello dell’editoria, nonostante ciò che si dice in giro), quello che scrivo assume spesso la forma di un “cahier de doléances”.

Oggi però voglio raccontarvi di una bellissima giornata che ho trascorso recentemente e che ha avuto al centro un libro magnifico di Adriana Zarri, «Tu». Quasi preghiere, appena riedito da Lindau (la prima edizione è del 1985, per i tipi dell’editore Gribaudi) con la cura di Francesco Occhetto.

Il 4 dicembre scorso, in una sala del castello di Albiano di Ivrea (proprietà della Curia e residenza del vescovo emerito Luigi Bettazzi, protagonista non secondario della stagione conciliare), lo abbiamo presentato di fronte a un pubblico non esiguo, in gran parte composto dai membri dell’Associazione dedicata alla Zarri. A parlarne, insieme al sottoscritto, don Paolo Scquizzato e Francesco Occhetto.

Don Paolo è un uomo colto, profondo e brillante e ci ha intrattenuto ragionando intorno al tema della preghiera e allargando spesso il discorso per toccare altri temi cari ad Adriana. Francesco Occhetto gli ha dato man forte, grazie alla conoscenza che ha della produzione della Zarri e alla grande cultura che si è fatto nell’ambito della mistica.

Fin qua, può sembrare il resoconto di uno dei rari (!!!) incontri in cui chi è chiamato a parlare lo fa con piena cognizione di causa e con sincera passione. Ma il punto è che, per la prima volta dopo molti anni, ho visto diverse persone fra il pubblico prendere appunti e ho poi sentito domande e interventi non solo informati, ma percorsi da un sincero desiderio di approfondimento.

Insomma, nonostante tutto, mi sono detto, c’è speranza. C’è ancora chi legge, studia, pensa, si interroga sul serio, lontano dai riflettori di qualsiasi ribalta e indifferente alle mode del momento.

Dopo la presentazione, era possibile assistere a una celebrazione eucaristica (con omelia di padre Ernesto, ragionata e autentica), a cui è seguita una colazione comunitaria a cui tutti hanno contributo con piatti squisiti.

Al pomeriggio ho avuto poi il privilegio di visitare con alcuni amici l’ultimo “eremo” di Adriana, a Crotte di Strambino. È stata una visita emozionante, perché mi ha restituito, nonostante il tempo trascorso, un po’ di polvere e qualche ragnatela, lo spirito con cui è vissuta questa straordinaria figura di mistica, teologa, scrittrice e militante.

Insomma, sono ritornato a casa commosso e ritemprato e con l’idea che forse anche il nostro lavoro di editori non è del tutto inutile. O, per dir meglio, è spesso inutile, ma qualche volta, grazie all’incontro fra un autore vero e dei veri lettori, riesce a non esserlo.


Lascia un commento

I più letti

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone
2 . 04 . 2019

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone

Dalla postfazione di Andrea Maurizi, traduttore e curatore de Il 210° giorno di Natsume Sōseki.Andrea Maurizi è docente di lingua e letteratura gi...

Scritto da: Redazione

Leggi post
200 anni di Walt Whitman
31 . 05 . 2019

200 anni di Walt Whitman

In occasione dei 200 anni dalla nascita di Walt Whitman (1819-1892), pubblichiamo la prefazione di Roberto Sanesi (1930-2001) alla raccolta di poe...

Scritto da: Redazione

Leggi post
Lindau cerca nuove storie e nuove scritture
15 . 04 . 2019

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture.Insomma, nuovi autori, che sappiano raccontarci il mondo in cui viviamo in un modo che (possibilmente)...

Scritto da: Ezio Quarantelli

Leggi post

Archivio

Dicembre 2021

Dicembre 2021

Novembre 2021

Novembre 2021

Ottobre 2021

Ottobre 2021

Settembre 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

Aprile 2019

Aprile 2019

Marzo 2019

Febbraio 2019

Gennaio 2019

Novembre 2018

Ottobre 2018

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Maggio 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Marzo 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Novembre 2017

Novembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Ottobre 2016

Ottobre 2016

Settembre 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Giugno 2016

Maggio 2016

Maggio 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016