28
Ottobre 2021
quando i giornali (non) parlano dei libri

Diario editoriale #62: quando i giornali (non) parlano dei libri

Scritto da: Ezio Quarantelli

Qualcuno ha notato che sulle varie gazzette che parlano di libri (in primo luogo gli inserti dei giornali più “titolati”) compaiono quasi sempre gli stessi marchi editoriali, e molti altri – egualmente e, qualche volta, anche più meritevoli – sono sempre, o quasi sempre, assenti?
(Posso parlare con tutta tranquillità della questione perché Lindau un certo numero di volte all’anno un piccolo spazio lo riceve, e dunque non è l’invidia a muovermi.)
Girando per i corridoi del Salone del Libro ho ritrovato cataloghi di grande interesse e libri ragguardevoli di cui nessuno scrive e la cui sorte è dunque affidata a un ipotetico passaparola.
Quali sono le ragioni di tutto questo?
Innanzitutto conta, è ovvio, la notorietà degli autori. Un autore di bestseller, o uno di quelli bene inseriti nei salotti che contano, ottiene sempre un trattamento di riguardo.
Poi pesa il diverso impegno delle diverse sigle a seguire le mode. È evidente che ci sono argomenti à la page, per i quali, spesso per oscuri motivi, in un certo periodo tutti nutrono un grande interesse.
Anche l’efficienza (e l’aggressività) degli uffici stampa non è senza influenza sul risultato. Un certo apostrofare sicuro e perentorio obbliga a prestare un po’ di attenzione.
E infine… il fattore decisivo è il modo in cui oggi lavorano i giornali, che non si preoccupano più di cercare le notizie, ma si limitano a ordinare quelle che ricevono secondo quelli che immaginano essere i variabili umori del proprio pubblico.
Quali giornali spediscono ancora i propri giornalisti in giro per il mondo per guardare, osservare, ascoltare, scoprire?
Io ricordo Grazia Cherchi, negli anni ’80 e ’90, muoversi per l’Italia, investendo tempo ed energie, oltre alla sua intelligenza acuta e graffiante, per compilare una rubrichetta di poche righe su «Panorama» dedicata quasi sempre agli editori minori e minimi (come una casa editrice di cui allora mi occupavo e che pubblicava meno di dieci libri all’anno).
Chi ha preso oggi il suo posto? Chi gira per l’Italia per scovare quello che non si conosce o si conosce poco? Chi parla dei libri, importanti, che faticano ad arrivare sugli scaffali delle librerie? Nessuno, o quasi. E se qualche volta accade è un episodio.
Non penso che il problema sia dei singoli giornalisti, ma piuttosto delle proprietà che non possono o non vogliono permettersi i piccoli investimenti necessari.
Non c’è però da stupirsi se i giornali non vengono più letti. Sono infatti per lo più una stucchevole raccolta di notizie che già conosciamo.


Lascia un commento

I più letti

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone
2 . 04 . 2019

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone

Dalla postfazione di Andrea Maurizi, traduttore e curatore de Il 210° giorno di Natsume Sōseki.Andrea Maurizi è docente di lingua e letteratura gi...

Scritto da: Redazione

Leggi post
200 anni di Walt Whitman
31 . 05 . 2019

200 anni di Walt Whitman

In occasione dei 200 anni dalla nascita di Walt Whitman (1819-1892), pubblichiamo la prefazione di Roberto Sanesi (1930-2001) alla raccolta di poe...

Scritto da: Redazione

Leggi post
Lindau cerca nuove storie e nuove scritture
15 . 04 . 2019

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture.Insomma, nuovi autori, che sappiano raccontarci il mondo in cui viviamo in un modo che (possibilmente)...

Scritto da: Ezio Quarantelli

Leggi post

Archivio

Novembre 2021

Novembre 2021

Ottobre 2021

Ottobre 2021

Settembre 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

Aprile 2019

Aprile 2019

Marzo 2019

Febbraio 2019

Gennaio 2019

Novembre 2018

Ottobre 2018

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Maggio 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Marzo 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Novembre 2017

Novembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Ottobre 2016

Ottobre 2016

Settembre 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Giugno 2016

Maggio 2016

Maggio 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016