17
Dicembre 2020
La disperazione di un medico durante la pandemia Covid

Diario editoriale #31: non leggete libri, fatevi delle domande!

Scritto da: Ezio Quarantelli

Oggi non vi parlerò di libri, o del mio mestiere, o dei miei entusiasmi. Vi parlerò di morti. E di un Paese, il nostro, senza verità e senza vergogna.

So bene che fra poco più di una settimana sarà Natale e che sarebbe più gradevole e commercialmente utile raccontare le novità in uscita e di come i libri siano un regalo perfetto (ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche) e di come sia bello sceglierli od ordinarli dal libraio sotto casa… So tutto questo, ma credo che un’altra oggi sia la priorità: i morti.

Perché l’Italia, nonostante i lockdown, la chiusura delle scuole ecc. ecc., ha il più alto numero di morti per Covid in Europa (pur non avendo il più alto numero di contagiati)? Perché persino la Gran Bretagna sta facendo meglio, sia pure di poco? Perché i mille istituti, le mille commissioni, i mille soloni che ogni giorno sproloquiano, non ci hanno ancora offerto una seria e definitiva spiegazione di questo drammatico fenomeno?

Qualcuno dice che i morti sono tanti in Italia e meno altrove perché i conteggi che si fanno sono figli di criteri diversi. È così? Qualcuno si è preso la briga di verificarlo?

Qualcuno dice che i morti sono tanti perché la popolazione in Italia è molto più anziana che in altri Paesi? È così? C’è ed è dimostrabile una correlazione fra i due fatti?

Qualcuno dice che i morti sono tanti perché a causa delle carenze strutturali della nostra sanità molti cittadini non vengono curati tempestivamente e adeguatamente. È così? Ci sono dati che dimostrano questo?

Esiste in Italia qualche statistico preparato e indipendente che voglia (e possa) accedere ai dati per offrirci qualche solido e definitivo elemento di valutazione?

Esiste in Italia qualche giornalista disposto a ignorare (almeno per qualche giorno) la verifica di governo, la riforma del Mes, l’orario della messa di Natale, per occuparsi di questa ecatombe?

Oppure, anche questa volta – come per i colpi di stato, veri o presunti, le stragi, gli attentati e via continuando –, siamo condannati a non sapere, a non capire, a muoverci nella nebbia di ipotesi mai verificate fino in fondo?

Sempre più frequentemente, quando si affronta questo problema, si incontra qualcuno che pensa di cavarsela dicendo: è vero, i morti sono tanti, ma muoiono soprattutto quelli che hanno più di ottant’anni e hanno più di una patologia… E allora? Chi è vecchio conta di meno? Chi è malato vale di meno? I vecchi e i malati sono meno morti degli altri, o forse sono già un po’ morti e dunque pesano meno? Quando sento fare queste osservazioni penso che l’eugenetica – quella minacciosa, quella che è nata in un passato né lontano, né, temo, davvero trascorso – abbia ormai avvelenato le nostre coscienze.

Allora, cari lettori, oggi vi chiedo questo: se avete poco tempo, astenetevi pure dal leggere o dal comprare libri, ma interrogatevi, interrogatevi veramente, e fate circolare questo messaggio, rendetelo virale, pretendete una risposta a queste domande, anzi a una sola domanda: perché?


Lascia un commento

I più letti

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone
2 . 04 . 2019

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone

Dalla postfazione di Andrea Maurizi, traduttore e curatore de Il 210° giorno di Natsume Sōseki.Andrea Maurizi è docente di lingua e letteratura gi...

Scritto da: Redazione

Leggi post
Lindau cerca nuove storie e nuove scritture
15 . 04 . 2019

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture.Insomma, nuovi autori, che sappiano raccontarci il mondo in cui viviamo in un modo che (possibilmente)...

Scritto da: Ezio Quarantelli

Leggi post
200 anni di Walt Whitman
31 . 05 . 2019

200 anni di Walt Whitman

In occasione dei 200 anni dalla nascita di Walt Whitman (1819-1892), pubblichiamo la prefazione di Roberto Sanesi (1930-2001) alla raccolta di poe...

Scritto da: Redazione

Leggi post

Archivio

Maggio 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

Aprile 2019

Aprile 2019

Marzo 2019

Febbraio 2019

Gennaio 2019

Novembre 2018

Ottobre 2018

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Maggio 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Marzo 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Novembre 2017

Novembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Ottobre 2016

Ottobre 2016

Settembre 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Giugno 2016

Maggio 2016

Maggio 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016