27
Ottobre 2022
Di scacchi e letteratura: breve storia di una fascinazione

Di scacchi e letteratura: breve storia di una fascinazione

Scritto da: Alberto Vendittelli Casoli

Da quasi due mesi seguo la vicenda che sta scuotendo il mondo degli scacchi. Personalmente non sono un appassionato e non so giocare (so muovere i pezzi secondo le regole, che però è tutt'altra cosa), ma gli scacchi hanno sempre esercitato un certo fascino sul mio immaginario. In due parole, ecco quello che è successo: a inizio settembre il diciannovenne prodigio Hans Niemann sconfigge Magnus Carlsen, da nove anni campione del mondo. Fin dalle prime ore dopo la partita, sulla vittoria di Niemann si addensano molte perplessità, sollevate in particolare da un post di Carlsen. Il ragazzo ha barato? Il circuito è subito in allarme. A inizio ottobre leggo sull'edizione online di un importante giornale la notizia che Niemann sarebbe sospettato di aver utilizzato, in un numero importante di partite, un vibratore anale wireless comandato a distanza (da un software? da un'altra persona?), che attraverso i suoi impulsi avrebbe indicato al giovane scacchista la mossa migliore.

Questa vicenda mi ha riportato alla mente un libro che abbiamo ripubblicato in estate, un capolavoro di metà Novecento che ruota proprio intorno al gioco degli scacchi. Molti scrittori, infatti, erano appassionati a questo antico passatempo: penso a Samuel Beckett, che apprezzava il gioco e lo trasfigurò nel dramma Finale di partita, e a Nabokov che, nel tempo libero, inventava problemi di scacchi. In questa lista, e forse ai primi posti in ordine cronologico, si colloca Stefan Zweig con la sua Novella degli scacchi, che abbiamo pubblicato nella nuova traduzione di Juliana De Angelis basata sull'edizione Reclam Universal-Bibliothek, che tiene conto dei più recenti e autorevoli studi sui tre tiposcritti inviati da Zweig pochi giorni prima del suicidio. È uno di quei libri che non si dimenticano: per lo stile della scrittura, per il tema (in questo caso gli scacchi e il nazismo), per le sensazioni che suscita. Il monologo del protagonista, il dottor B., che occupa la parte centrale del romanzo, appartiene alla grande letteratura. Un potere immaginifico strabordante, dunque, quello degli scacchi, che da sempre oltrepassa i confini della scacchiera e si riversa nel mondo, ispirando alcuni dei più grandi scrittori del passato.


Lascia un commento

I più letti

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone
2 . 04 . 2019

«Nihyakutōka»: il 210° giorno del Giappone

Dalla postfazione di Andrea Maurizi, traduttore e curatore de Il 210° giorno di Natsume Sōseki.Andrea Maurizi è docente di lingua e letteratura gi...

Scritto da: Redazione

Leggi post
200 anni di Walt Whitman
31 . 05 . 2019

200 anni di Walt Whitman

In occasione dei 200 anni dalla nascita di Walt Whitman (1819-1892), pubblichiamo la prefazione di Roberto Sanesi (1930-2001) alla raccolta di poe...

Scritto da: Redazione

Leggi post
Lindau cerca nuove storie e nuove scritture
15 . 04 . 2019

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture

Lindau cerca nuove storie e nuove scritture.Insomma, nuovi autori, che sappiano raccontarci il mondo in cui viviamo in un modo che (possibilmente)...

Scritto da: Ezio Quarantelli

Leggi post

Archivio

Novembre 2022

Novembre 2022

Novembre 2022

Ottobre 2022

Ottobre 2022

Ottobre 2022

Giugno 2022

Aprile 2022

Marzo 2022

Marzo 2022

Febbraio 2022

Febbraio 2022

Gennaio 2022

Dicembre 2021

Dicembre 2021

Novembre 2021

Novembre 2021

Ottobre 2021

Ottobre 2021

Settembre 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Luglio 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Giugno 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Maggio 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Aprile 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Marzo 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Febbraio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Gennaio 2021

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Dicembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Settembre 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

Aprile 2019

Aprile 2019

Marzo 2019

Febbraio 2019

Gennaio 2019

Novembre 2018

Ottobre 2018

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Luglio 2018

Maggio 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Aprile 2018

Marzo 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Novembre 2017

Novembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Settembre 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Luglio 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Ottobre 2016

Ottobre 2016

Settembre 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Luglio 2016

Giugno 2016

Maggio 2016

Maggio 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016

Febbraio 2016